Project Description

INTERFACCIA A FLUSSO BILANCIATO TG-IR EGA

L’interfaccia TG-IR a flusso bilanciato è il modello più popolare di tecnica combinata per l’Analisi dei Gas Evoluti (EGA), e una delle nostre interfacce best-seller. Il sistema combina una TGA (analizzatore termo-gravimetrico) con uno spettrometro FTIR.

I gas evoluti, generati nella TGA, vengono trasferiti nello spettrometro attraverso la Transfer Line (TL) riscaldata fino a max 350°C. Nell’FTIR alloggia una cella IR appositamente studiata da RedShift (Zero Gravity Design – ZG Cell) per garantire il passaggio di elementi volatili in maniera costante e controllata, diminuendo la possibilità di accumuli dannosi su finestre e scarichi. I componenti possono essere facilmente identificati, consentendo una maggiore comprensione dei processi visti nella TGA senza picchi sovrapposti.

Il flusso di gas proveniente dalla TGA è stabilizzato in temperatura, flusso e pressione, determinando spettri con picchi ben definiti e che possono essere facilmente identificati con una ricerca in libreria specifica per gli spettri gassosi.

L’interfaccia a flusso bilanciato TG-IR EGA può essere collegata con FTIR e TGA di differenti brand analitici presenti sul mercato. Abbiamo celle IR e Adapter per TGA/STA per molti dei modelli più venduti in tutto il mondo. Per maggiori informazioni su questa configurazione e aspetti tecnici, contattaci!

before

L’interfaccia TG-IR a flusso bilanciato è il modello più popolare di tecnica combinata per l’Analisi dei Gas Evoluti (EGA), e una delle nostre interfacce best-seller. Il sistema combina una TGA (analizzatore termo-gravimetrico) con uno spettrometro FTIR.

I gas evoluti, generati nella TGA, vengono trasferiti nello spettrometro attraverso la Transfer Line (TL) riscaldata fino a max 350°C. Nell’FTIR alloggia una cella IR appositamente studiata da RedShift (Zero Gravity Design – ZG Cell) per garantire il passaggio di elementi volatili in maniera costante e controllata, diminuendo la possibilità di accumuli dannosi su finestre e scarichi. I componenti possono essere facilmente identificati, consentendo una maggiore comprensione dei processi visti nella TGA senza picchi sovrapposti.

Il flusso di gas proveniente dalla TGA è stabilizzato in temperatura, flusso e pressione, determinando spettri con picchi ben definiti e che possono essere facilmente identificati con una ricerca in libreria specifica per gli spettri gassosi.

before

DETTAGLI TECNICI

  • Transfer line con linea interna in Silcosteel facilmente sostituibile. La TL può essere riscaldata fino a 350°C.
  • Cella IR riscaldabile fino a 350°C e provvista di finestre in KBr (su richiesta altre finestre sono disponibili). La cella è basa sul principio Zero Gravity appostamente studiato da RedShift per mantenere la cella pulita analisi dopo analisis. Il cammino ottico è di 100mm con un volume interno di 11ml.
  • Adapter per TGA è appositamente disegnato a partire dal modello di TGA per garantire il minor volume morto in fornace ed un prelievo di gas adeguato.
  • Il controller elettronico controlla e gestisce le temperature e il flusso. Con il sistema attivo di controllo del flusso, vi è il controllo costante dell’aspirazione, filtrazione, stabilizzazione termica dei gas evoluti (portata massima 200 ml/min).

VANTAGGI TG-IR EGA

  • Configurazione semplice da installare e con cui partire per l’analisi dei gas evoluti (non c’è il bisogno di allineamento della cella IR)
  • Transfer Line autosupportata per risultati più affidabili
  • Transfer Line dotata di linea interna sostituibile
  • La linea riscaldata (TL) è pratica, maneggevole e sicura
  • La cella IR è dotata di un basso tempo di residenza
  • Circuito facile da mantenere pulito e da pulire, senza effetti di condensa e depositi di gas sporchi o composti pesanti
  • Circuito studiato per non distruggere il vapore/gas evoluto

Temperature Costanti

Transfer Line riscaldata

Cella IR ZG Design

AREE DI STUDIO & APPLICAZIONI

Il sistema TG-IR è ideale per le applicazioni, i controlli qualità e di processo industriale, in cui si ha bisogno di identificare i materiali di fabbricazione, la presenza di solventi o di contaminanti indesiderati. Alcuni dei settori con cui collaboriamo di più sono:

  • Polimeri, materie plastiche e gomme.
  • Farmaceutica e Cosmetica per lo studio di solventi residui o altri composti che possono essere presenti nei prodotti.
  • Identificazione dell’inquinamento ambientale e dei contaminanti, attraverso lo studio di prodotti organici.
  • Studio della sicurezza dei materiali e della loro tossicità.